Produttore professionale per cuffie e auricolari dal 1997

+ 86-755-82957397 sales@yes-hope.com

Casa > Notizie > Notizie internazionali > Banca centrale: la Cina non ha.....
Contattaci
Nostra posizione Aggiungi: 3F., 1 ° Bldg., Wanxia Industrial Park, Shajing, distretto di Bao'an, Shenzhen, Cina Informazioni sui contatti Email: sale...Contattare la società
Cuffie calde

Notizie

Banca centrale: la Cina non ha il problema dei cosiddetti diritti di distribuzione valutaria

  • Fonte:China Securities Network
  • Rilasciare il:2019-03-02
Il Centro di apprendimento Theory Branch del Dipartimento dell'ufficio generale della Banca popolare cinese ha recentemente scritto un articolo su China Finance. Si dice che, poiché l'emissione di valuta base dell'RMB è legata all'afflusso di fondi in dollari USA e all'aumento delle riserve valutarie, l'espansione del credito della Cina è soggetta al dollaro USA. La caduta della sovranità monetaria è la causa principale delle difficoltà economiche e finanziarie.

L'articolo sottolinea che la Cina ha sempre controllato l'emissione del renminbi. Non ci sono state pressioni esterne e sono stati costretti a vendere la sovranità monetaria intorno al 2003. Non vi è alcun problema come i cosiddetti diritti di distribuzione valutaria.




Commerci all'ingrosso auricolare vivavoce

L'articolo sottolinea che nella questione dell'emissione della valuta di base, la sovranità della valuta di un paese si riflette anche nella scelta indipendente del metodo di emissione della valuta, piuttosto che in un metodo di distribuzione specifico. Alcuni paesi o regioni scelgono di prendere l'iniziativa di vendere parte della sovranità valutaria per i propri interessi generali. Ad esempio, i paesi della zona euro cancellano la loro moneta sovrana e usano l'euro in modo unificato. I diritti di emissione di valuta sono applicati in modo uniforme dalla Banca centrale europea; Hong Kong ha implementato un sistema di tassi di cambio collegati e l'emissione di dollari e tassi di interesse di Hong Kong è fondamentalmente ancorata al dollaro USA. Questi sono il risultato di scelte attive, che mirano a massimizzare gli interessi del paese e della regione, che è diverso dalla sovranità monetaria nel senso tipico.

L'articolo ritiene che l'emissione della valuta base del RMB dal 2003 sia una scelta attiva basata sulle reali esigenze di sviluppo economico, e abbia sempre servito gli interessi generali del paese e raggiunto risultati significativi.

Innanzitutto, l'emissione di valute di base è sempre stata soggetta alla situazione generale della riforma e dello sviluppo nazionali. Dalla seconda metà del 2002, l'economia cinese si è scrollata di dosso l'impatto della crisi finanziaria asiatica e ha avviato un nuovo ciclo di cicli in crescita. Il conto corrente e i progetti di capitale hanno mostrato un andamento "doppio surplus" sostenuto, l'afflusso di dollari è aumentato di conseguenza e la domanda di dollari USA per scambiare RMB sul mercato dei cambi. Un aumento significativo. In questo momento, se l'offerta e la domanda del mercato sono lasciate a decidere, il tasso di cambio del RMB sarà apprezzato rapidamente e in modo significativo, il che avrà un impatto sulla crescita delle esportazioni della Cina e attrarrà investimenti esteri. Per cercare tempi di aggiustamento per le imprese orientate all'esportazione e prolungare il periodo di opportunità strategiche della Cina, la People's Bank of China ha continuato ad acquistare dollari statunitensi nel mercato dei cambi e sputare la corrispondente valuta di base del RMB, realizzando un apprezzamento attivo, graduale e controllabile del tasso di cambio RMB. Nel processo, gli Stati Uniti hanno costantemente pressato la Cina per chiedere un apprezzamento più rapido del renminbi. In questo contesto, la People's Bank of China insiste sulla base, il contenuto e la tempistica dell'introduzione della valuta di base e della riforma del tasso di cambio in conformità con le esigenze di riforma e sviluppo interne, che riflette la ferma comprensione della Cina della sovranità monetaria.



Produttore di auricolari stereo Cina

In secondo luogo, l'acquisto di valuta estera nella valuta base non ha comportato un'eccessiva espansione del credito in Cina. Mentre acquistava il dollaro USA e sputava il renminbi, la People's Bank of China ha congelato o riciclato una parte della valuta di base del renminbi passivamente collocata aumentando il coefficiente di riserva dei depositi e emettendo le fatture della banca centrale, in modo che la crescita di denaro e credito necessitasse essere sostanzialmente adattato alle esigenze dello sviluppo economico del paese. Ad esempio, nel periodo 2003-2012, sebbene la crescita media annua delle riserve valutarie fosse di quasi il 40%, la crescita media di M2 era ancora controllata intorno al 17%. In particolare, nel periodo 2003-2007, quando le riserve valutarie si sono accumulate rapidamente, la Banca popolare cinese ha aumentato il coefficiente di riserva dei depositi per 15 volte e ha coperto circa l'80% della liquidità delle divise estere. Nel 2011, la People's Bank of China ha introdotto un meccanismo di aggiustamento dinamico per le riserve di depositi differenziali per rafforzare la gestione macroprudenziale. Il tasso di crescita dei prestiti RMB è gradualmente tornato alla normalità a partire dall'elevato livello durante la crisi finanziaria internazionale ed è rimasto stabile. Il tasso di crescita di M2 corrisponde anche al 19,7% alla fine del 2010. Si è ridotto al 13,3% alla fine del 2015 e alla fine di dicembre 2018 è sceso ulteriormente all'8,1%. In larga misura, è garantita l'indipendenza della sovranità monetaria.

In terzo luogo, la riforma del tasso di cambio ha effettivamente ampliato l'autonomia della politica monetaria. Secondo la teoria del "triangolo impossibile", in un'economia aperta, l'aumento della flessibilità del tasso di cambio può aumentare l'autonomia della politica monetaria. Di fronte alla tendenza dei cambiamenti nel mercato dei cambi, la People's Bank of China ha aderito all'orientamento orientato al mercato, avviato la riforma del meccanismo di cambio del tasso di cambio RMB nel luglio 2005 e svincolato attivamente dal dollaro USA. Nei 12 anni, il RMB ha apprezzato il dollaro USA del 25%. L'intervallo fluttuante giornaliero si è gradualmente espanso al 2%, mentre si è gradualmente ritirato dall'intervento di normalizzazione e il tasso di cambio RMB rispetto al dollaro USA è stato a due vie. Grazie al regolare progresso della "riforma dello scambio", il quadro normativo della politica monetaria cinese si è gradualmente spostato dal quantitativo al prezzo, e la politica monetaria e il sistema di strumenti sono stati continuamente arricchiti e migliorati. L'iniziativa è migliorata in modo significativo.



Commercio all'ingrosso di auricolari Mp3


In quarto luogo, la politica monetaria ha efficacemente promosso lo sviluppo accelerato dell'economia e della finanza cinese. Il decennio 2003-2013 è il decennio in cui la People's Bank of China acquista il maggior numero di cambi. È anche un periodo in cui lo sviluppo economico e finanziario della Cina è significativamente migliore di quello dei principali paesi sviluppati e di altre economie emergenti, dimostrando che la politica monetaria ha generalmente successo. A livello economico, la crescita economica della Cina ha superato il 10% annuo e il PIL è aumentato da 13,74 miliardi di yuan nel 2003 a 59,52 miliardi di yuan nel 2013. È passato dal sesto al secondo posto nel mondo, mentre i prezzi sono relativamente stabili. L'occupazione è cresciuta costantemente e la bilancia dei pagamenti è diventata più equilibrata. A livello finanziario, la forza globale del settore finanziario è aumentata in modo significativo, resistendo con successo all'impatto della crisi finanziaria internazionale del 2008 e al suo impatto sempre più profondo. Le istituzioni finanziarie sono entrate per la prima volta nell'elenco delle istituzioni finanziarie globali di rilevanza sistemica e le dimensioni del mercato dei capitali si sono classificate al secondo posto nel mondo.

L'articolo diceva che dal 2014, con il rallentamento degli afflussi di valuta estera e persino la pressione dei deflussi di valuta estera, la People's Bank of China ha sostanzialmente smesso di investire nella valuta base del RMB acquistando dollari USA. In questo momento, il tasso di crescita economica è rallentato. Ciò dimostra anche che è infondato ritenere che l'emissione della valuta di base del RMB dall'acquisto del dollaro USA sia la causa principale delle attuali difficoltà economiche e finanziarie.