Produttore professionale per cuffie e auricolari dal 1997

+ 86-755-82957397 sales@yes-hope.com

Casa > Notizie > Notizie internazionali > L'UE lancia un piano d'.....
Contattaci
Nostra posizione Aggiungi: 3F., 1 ° Bldg., Wanxia Industrial Park, Shajing, distretto di Bao'an, Shenzhen, Cina Informazioni sui contatti Email: sale...Contattare la società
Cuffie calde

Notizie

L'UE lancia un piano d'azione in 10 punti per il vertice Cina-UE

Rete benestante della Cina il 22 marzo, la vecchia settimana, la Commissione europea ha lanciato un documento strategico, che descrive la Cina come un partner, concorrenti economici e "rivali sistemici" (rivale sistemico). Giovedì (21 marzo), i capi degli stati membri dell'UE discuteranno e voteranno il piano d'azione in 10 punti proposto nel documento strategico.



La migliore vendita fornitore di cuffie per telefoni cellulari Cina

Bandiera dell'UE

Reuters, DPA ha riferito che il documento strategico afferma che gli obiettivi principali dell'UE sono tre:

Sulla base di interessi e principi ben definiti, l'UE dovrebbe approfondire la sua interazione con la Cina al fine di promuovere interessi comuni a livello globale.

L'UE dovrebbe cercare attivamente condizioni più equilibrate e reciproche che dominino le relazioni economiche.

Al fine di mantenere la prosperità a lungo termine, il valore e i modelli sociali, l'UE stessa deve adattarsi per far fronte alle mutevoli realtà economiche e rafforzare le politiche interne e le basi industriali.

Il piano d'azione in 10 punti comprende la garanzia della sicurezza dell'infrastruttura digitale critica, il raggiungimento di una posizione comune dell'UE sulla sicurezza delle reti 5G; concentrandosi sui rischi per la sicurezza posti dagli investimenti esteri in beni, tecnologie e infrastrutture chiave, e gli Stati membri dovrebbero implementare rapidamente i regolamenti per controllare gli investimenti esteri diretti.

Inoltre, il piano d'azione comprende: rafforzare la cooperazione con la Cina sui tre pilastri delle Nazioni Unite: diritti umani, pace e sicurezza e sviluppo; protezione del clima, chiedendo che la Cina raggiunga le sue massime emissioni entro il 2030; rafforzare l'interazione sulla questione iraniana; Strategia di interconnessione Eurasia per salvaguardare gli interessi dell'UE nella stabilità, sostenibilità economica e buona governance dei paesi partner; Riforme dell'OMC per realizzare relazioni economiche più equilibrate ed eque; e promuovere opportunità di approvvigionamento in Cina Equal e aperto; mantenere elevati standard di lavoro e ambiente, formulare principi guida per gli offerenti stranieri e i prodotti stranieri nel mercato degli appalti dell'UE; rispondere alla proprietà straniera o alla distorsione dei fondi nel mercato dell'UE.



Fornitore di accessori per smartphone Cina

Secondo la Reuters, il commissario europeo per il commercio, Cecilia Malmstrom, ha dichiarato giovedì scorso, durante una riunione della Camera di commercio americana (21 marzo), che l'ordine economico internazionale è cambiato.

"La Cina è emersa come un concorrente economico e geopolitico e un concorrente del sistema". Malmstrom ha anche affermato che l'UE spesso concorda con gli Stati Uniti su questioni globali, ma le sue opinioni su come risolvere questi problemi sono inesauribili. Lo stesso - comprese le tariffe statunitensi sui prodotti dell'UE e le guerre commerciali di Washington e Pechino.

Duncan Freeman, esperto di centri di ricerca europei e cinesi, ha detto a Reuters: "In passato, era estremamente difficile per l'UE formare una strategia chiara sulla politica in Cina, i documenti di politica del passato non sono strategicamente coerenti.

Il volume degli scambi bilaterali tra Europa e Cina supera 1 miliardo di euro al giorno. L'UE è il principale partner commerciale della Cina; La Cina è il secondo mercato dell'UE per beni e servizi, secondo solo agli Stati Uniti.



Fornitore di cuffie audio hi-fi

Tuttavia, Reuters ha commentato che l'attuazione di qualsiasi nuova politica dell'UE può essere complicata, soprattutto se gli Stati membri vogliono attirare investimenti cinesi.

L'Italia intende entrare a far parte degli enormi progetti infrastrutturali della Cina in Belt and Road. Allo stesso tempo, i paesi di libero scambio Irlanda, Svezia e Paesi Bassi si oppongono a qualsiasi restrizione nei rapporti commerciali. La posizione tedesca sarà molto importante. Mentre a volte ha fatto pressione sulla Cina per chiedere una concorrenza leale, Berlino e Pechino mantengono anche strette relazioni economiche e commerciali.